Powell,'nessun fretta su tassi'

(ANSA) – NEW YORK, 11 MAR – La politica monetaria della Fed è appropriata e, al momento, è corretto essere pazienti, il che vuol dire che “non c’è nessuna fretta” nel rivedere i tassi di interesse.
Molto dipenderà dagli sviluppi economici, soprattutto fuori dagli Stati Uniti.
Jerome Powell, in un’intervista a ’60 Minutes’, di una cosa è sicuro: la pausa nella corsa ai rialzi del costo del denaro non è stata innescata dalle critiche del presidente Donald Trump.
Critiche che non impediranno a Powell di portare a termine il suo mandato: “La legge è chiara: ho mandato di quattro anni e intendo svolgerlo per intero” dice.
A chi lo incalza chiedendogli se ritiene che Trump possa licenziarlo, Powell risponde secco: “No”.
“Pazienza vuole dire che non abbiamo alcuna fretta di rivedere i tassi di interesse” spiega.
“Quello che è accaduto negli ultimi 90 giorni è che abbiamo raccolto prove sul rallentamento dell’economia globale.