Prato: Lo Stile dello Zar

  Per la mostra Lo Stile dello Zar, inaugurata ieri con la partecipazione di oltre 800 persone, è il giorno di Michail Piotrovsky, il direttore del Museo Ermitage che la visita oggi proprio in occasione del primo giorno di apertura al pubblico.
Piotrovsky appena arrivato da San Pietroburgo è stato accolto in Provincia dal presidente Lamberto Gestri.
Entrambi hanno subito colto l'occasione per rinnovare con decisione il patto di collaborazione siglato nel maggio scorso fra Provincia e Ermitage all'insegna di una collaborazione su più fronti che ruota sul tessuto e la sua storia.
RINNOVATO IL PATTO PER LA COLLABORAZIONE PRATO-ERMITAGE - “Il protocollo con l'Ermitage è una grande opportunità per lo sviluppo culturale della città e della provincia – ha ribadito Gestri – Al centro c'è un elemento, il tessuto, che offre a Prato l'opportunità di valorizzare il patrimonio museale, la ricerca scientifica, ma anche la struttura produttiva.
Dobbiamo scommetterci, lavorando tutti insieme com'è stato per Lo Stile dello Zar”.
“Questo evento è senz'altro un modello di collaborazione fra Italia e Russia per costruire progetti futuri.
La collaborazione Ermitage-Prato potrà contare su un'occasione da non perdere: il 2011 sarà l'anno della cultura italiana in Russia e della cultura russa in Italia”, ha detto il direttore dell'Ermitage.
Piotrovsky ieri a San Pietroburgo ha partecipato a un importante incontro a cui era presente il presidente russo Dmitri Medvedev, che nel suo discorso ha parlato dell'Italia come un modello che coniuga economia avanzata e conservazione del patrimonio culturale.
Dopo il telegramma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che esprimeva apprezzamento per l'iniziativa e augurava grande successo allo Stile dello Zar, anche dal presidente russo dunque arriva un incoraggiamento significativo.
L'INCONTRO A PALAZZO BUONAMICI - All'incontro di questa mattina a palazzo Buonamici era presente il presidente della Fondazione Museo del Tessuto Andrea Cavicchi, che ha sottolineato come la collaborazione con alcuni dei musei più importanti al mondo abbia fatto significativamente crescere il Museo del Tessuto e aperto una strada di collaborazione, ricerca opportunità di eventi mai raggiunta finora da Prato.
C'era anche l'assessore alla Cultura della Provincia Edoardo Nesi che ha colto l'occasione per esprimere grande apprezzamento per l'allestimento.
“Ho visto venir fuori la vita dagli oggetti, oltre che la qualità dell'allestimento e della ricerca che lo ha progettato – ha detto Nesi [...]

Leggi tutto l'articolo