Prato: Non bastassero le confezioni, ora ci sono anche le parrucchiere abusive (cinesi, ovviamente)

Negli ultimi due giorni, agenti della squadra commerciale della Polizia Municipale, dopo ripetuti appostamenti in abiti civili nella zona di via Pistoiese, hanno individuato inequivocabilmente tre attività abusive di acconciatore, esercitate da cittadini e cittadine di nazionalità cinese in tre distinte abitazioni.
In base alla normativa regionale vigente, per esercitare l'attività di parrucchiere è, infatti, necessario il possesso di specifici requisiti professionali che consentono di ottenere, con la denuncia di inizio attività, il conseguente titolo autorizzativo.
I tre "improvvisati parrucchieri" sono stati sorpresi, uno dopo l'altro, mentre erano intenti a servire clienti: per questo sono stati sanzionati con verbali da 500 euro.
Per tutte e tre le attività sono scattati i sigilli.
In particolare, in due locali posti al piano terra di via Pistoiese 185 e di via Bonicoli 4 gli agenti hanno sequestrato le attrezzature e gli arredi utilizzate, mentre in un altro locale, sempre in via Bonicoli 4 gli agenti hanno posto sotto sequestro l'intera stanza utilizzata in via esclusiva per lo svolgimento dell'attività abusiva.

Leggi tutto l'articolo