Prato: la scoietà dei concerti Fioravanti compie vent'anni

La Società dei concerti Roberto Fioravanti compie vent’anni e presenta la sua diciassettesima stagione musicale che offre grande spazio ai giovani talenti e dedica ben tre dei suoi sei appuntamenti alla musica di Giacomo Puccini, di cui ricorre il centenario della nascita.
La nuova stagione, che prende il via venerdì 28 novembre , è stata presentata questa mattina a Palazzo Buonamici, con l’intervento del presidente Massimo Logli, dal  presidente della Fioravanti Enrico Belluomini, dal direttore artistico Elisabetta Nutini, insieme al maestro Paolo Ponzecchi.
  Il presidente Logli ha sottolineato il “rapporto speciale” che lega la Provincia alla Fioravanti.
“Alla Società va riconosciuto grande apprezzamento per la capacità di promuovere la musica in un momento di difficoltà per la società pratese – ha detto Logli – la Provincia per il futuro intende garantire continuità al sostegno delle scelte di qualità, in un rinnovato rapporto con la società pratese.
Fuori dalla crisi occorre arrivarci portando tutte le eccellenze e le esperienze migliori culturali”.
  Dal canto suo il presidente della Fioravanti, Enrico Belluomini, ha sottolineato che il merito della società è stato quello di “aver rotto il ghiaccio, 17 anni fa, proponendo a Prato una stagione musicale integrale”.
 “La stagione di quest’anno, organizzata su sei concerti soltanto, vuol dare più spazio a un pubblico di appassionati che oggi in città può fare riferimento a un maggior numero di appuntamenti”, ha affermato Belluomini.
  Largo ai giovani, dicevamo.
Si comincia il 28 novembre con il quartetto Avos, vincitore del premio Rospigliosi.
Il 13 dicembre tocca al maestro Gabriele Giacomelli che presenterà originali partiture di Puccini per organo.
Il 30 gennaio ancora Puccini con il pianoforte di Giuseppe Tavanti.
Intermezzo jazz, lunedì 2 marzo, al Metastasio con Enrico Pieranunzi che presenta un inedito Scarlatti.
Maria Luigia Borsi, celebrata promessa della lirica, con un giovane e abilissimo Aldo Gentileschi al pianoforte e Brad Repp al violino, dedicano un concerto - il 13 marzo - a Puccini, mentre il 3 aprile il Trio Albatros presenta una serata sulle musiche di Nino Rota.
                   --

Leggi tutto l'articolo