Preso dal vigilantes dopo la rapina Bandito condannato a cinque anni

Cronache locali 22 marzo 2011 Preso dal vigilantes dopo la rapina Bandito condannato a cinque anni F.C., 55 anni, il 17 dicembre scorso, insieme ad un complice aveva fatto irruzione nella Banca Popolare di Sondrio in via Ghislandi a Bergamo.
Durante la fuga una guardia giurata l'aveva bloccato, mentre il compagno era riuscito a dileguarsi Bergamo, 22 marzo 2011 - E' stato condannato a 5 anni di reclusione F.C., 55 anni, il rapinatore che la mattina del 17 dicembre scorso, in compagnia di un complice (riuscito a fuggire), aveva rapinato la Banca Popolare di Sondrio di via Ghislandi.
L'uomo, che è stato giudicato dal gup Patrizia Ingrascì con il rito abbreviato (sconto di un terzo sulla pena finale), era stato inseguito e bloccato da una guardia giurata, impegnata nel giro di consegna del denaro, entrata nell'istituto di credito ignara del fatto che ci fossero dei banditi in azione.
Tutto era cominciato intorno alle 11,30, quando due vigilantes erano entrati in banca e si erano trovati di fronte i due malviventi: il fuggitivo impugnava un taglierino e lo puntava alla gola di una cliente, mentre il 55enne era invece intento ad arraffare i soldi.
Alla vista delle guardie i banditi avevano deciso di scappare con il soldi che erano riusciti a prendere, ma non avevano fatto i conti con la tenacia dei due vigilantes e con il marciapiedi invaso dalla neve che aveva rallentato la fuga.
L'inseguimento si era concluso dopo circa 400 metri, nelle vicinanze del distributore Ip di via da Calepio.
F.C.
era stato bloccato da una delle guardie, che, arrivatogli vicino, gli aveva dato una spinta buttandolo a terra (l'uomo era anche scivolato a causa della neve).
Il bandito era stato poi consegnato agli agenti di una Volante della polizia, chiamata via radio dall'altra vigilante.
di Michele Andreucci http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/400189/

Leggi tutto l'articolo