Prestiti Solidali al Commercio Equo e Bio Agricoltura

Nella morsa del credit-crunch che maggiormente aggredisce il tessuto delle PMI, un' opportunità di accesso al credito è rappresentata dal fenomeno delle Mag, acronimo di Mutua Auto Gestione, cooperative finanziarie che impiegano i capitali dei propri soci in micro-finanziamenti di chi opera nel commercio equo e solidale e nell' agricoltura biologica.
  Le finalità etiche che ispirano le attività delle MAG si traducono sia in tassi d'interesse estremamente vantaggiosi nel piano di rientro dei prestiti, sia nell'assenza di garanzie patrimoniali, generalmente richieste dagli istituti bancari.
Sono infatti persone (c.d.
gruppi di acquisto solidale) che ruotano attorno all'imprenditore finanziato a farsi garanti della serietà del progetto economico che s'intende realizzare.
Al programma pilota avviato più di 30 anni fa a Verona, sulla base dell'antica legge sul Mutuo Soccorso del 1886, hanno fatto seguito altre importanti progetti, principalmente dislocati nel Nord-Italia ed esattamente in Lombardia, dove ha sede la MAG 2 (a Inzago), in Piemonte (MAG4 a Torino), ed Emilia Romagna (MAG 6 a Reggio Emilia) e solo in tempi più recenti (2005) nel Lazio.
  Qui il primo progetto, finanziato nel 2006,  è stato nel completamento dei lavori per l'avvio di un ristorante e bar bioequo, l'Officina dei Sapori situato a Casalbertone a Roma e attrezzato anche per incontri e vendita di prodotti del commercio equo.
Il locale, gestito dalla società Cooperatva Officina del Gusto ha avuto la disponibilità di un prestito di 16.000 Euro, erogato in due tranche di 8.000 Euro e ammortizzato in 24 rate mensili da 666,667 all' 8,7% senza spese di istruttoria, nè spese aggiuntive.
  Riferiamo anche il caso dello storico caseificio Tomasoni, impegnato nel bresciano nella produzione del grana padano biologico, che ha potuto sventare la paventata chiusura grazie proprio al coinvolgimento dei gruppi di acquisto solidale, che comprano il formaggio direttamente dall'azienda, e della Mutua auto gestione Mag2, che ha concesso due tranche di finanziamenti per complessivi 60.000 euro, della durata di 36 mesi, con altri 6 mesi di preammortamento, al tasso di interesse fisso del 6 e dell'8%, necessario a coprire i soli costi di gestione e non di acquisto del denaro, dato che la fonte di approvigionamento finanziario - come detto - è rappresentato unicamente dal capitale versato dai soci.

Leggi tutto l'articolo