Prima Pagina: Diciannovesima Edizione - Prefazione

 
 
 
Prefazione
 
Questa raccolta di leggende è nata così. L’inverno, nei paesi accoccolati fra le alte montagne della Marsica è molto dissimile dall’inverno in riviera. Non permette, nelle sere di neve e di tormenta, troppo facili o assidui rapporti col mondo; tende anzi a costringere ognuno a far della sua casa il mondo. Attorno al camino dalla fuligginosa cappa, dove ardon con lento e lungo crepitare i ceppi di quercia o di mandorlo, ognuno si stringe con un senso di godimento o di pace, ma rimane legato invisibilmente ad un suo sogno interiore che persegue pur se gli occhi sono intenti alle volute della fiamma o l’orecchio presta ascolto ai discorsi degli altri…Gli altri nel mio caso: il fratello che legge il giornale e commenta, di quando in quando, gli avvenimenti politici; il babbo che narra alle nipotine vecchie favole, racconti di un tempo lontano, quando gli orsi ed i lupi vagavano nell’abitato spinti dalla fame, e vivevano, nella credulità del popolino maghi e streghe; le n...

Leggi tutto l'articolo