Prima Pagina: Diciottesima Edizione - Un magico incantesimo

 
 
 
UN MAGICO INCANTESIMO
L’Otto settembre, l’ultimo giorno dell’anno ortonese
 
Oggi è il 10 settembre 2005.
L’acqua di Clelia fa risuonare la piazza del suo scorrere leggiadro, come quello dei giorni di canicola, quando, come ora, non si sente nessun altro rumore. Un sole tiepido riesce a far capolino tra le nuvole tanto da rischiarare con la sua luce la facciata della nostra chiesa. Non posso fissare lo sguardo sulle pietre bianche, tale è il riverbero. Quelle stesse pietre facevano spiccare il manto azzurro della Madonna, quando usciva maestosa e materna dal portale, il giorno dell’otto settembre. In quel momento non potevo far a meno di guardare, tanto era bella. Cercavo di trattenere le lacrime, tanta era l’emozione. Così, per un attimo, gli occhi mi erano diventati lucidi come quelli di tanti altri ortonesi come me.
E’ ancora presto per tornare a casa. L’orologio del campanile segna quasi mezzogiorno, ma da un po’ va avanti di qualche minuto: forse le zampette di un piccione h...

Leggi tutto l'articolo