Prima di continuare con la storia di Lilli...

Prima di tutto vorrei spiegare come si effettua una visita comportamentale, dove si svolge, la durata ed il fine.
Una visita comportamentale si svolge solitamente in ambulatorio (tranne alcune eccezioni organizzative sia per il veterinario che la effettua, sia per il proprietario) e dura all'incirca 1 ora e 30 minuti durante i quali il paziente (cane o gatto, coniglio o furetto, o chiunque esso sia) viene lasciato libero di girare e di esplorare il luogo, mentre il veterinario ed il proprietario svolgono un colloquio che riguarderà tutti gli aspetti comportamentali dello stesso.
La visita ha il fine di identificare una patologia del comportamento o di escluderla.
Nel caso in cui questa sia presente verrà effettuata una diagnosi, una terapia ed una prognosi.
la terapia verrà mesa in atto dai proprietari, aiutati da educatori (qualora fosse necessario) o dal medico veterinario comportamentalista stesso.
Ogni terapia avrà durata e prognosi diversa, in dipendenza del singolo soggetto.
Quasi mai la patologia del comportamento è provocata dai prorpietari, piuttosto a volte la non corretta conoscenza di alcuni aspetti diversi per ogni razza può far si che il proprietario non conosca il modo migliore per ridurre o far scomparire il problema e trovi perciò delle soluzioni "casalinghe" (non sempre errate tra l'altro).
vivere con un cane con una patologie del comportamento, qualunque essa sia, è molto difficile: ed è per questo che è giusto chiedere aiuto ad esperti che renderanno il percorso più semplice, più breve e sereno.
Per info isabellamerola@fastwebnet.it

Leggi tutto l'articolo