Primo sondaggio sulle nuove regole del fantacalcio /// Fantacoppopoli...

Uela gente, anche se con un po' di ritardo, arrivano i sondaggi sul regolamento del futuro fantacalcio.
 Prima di partire, mi preme dire che i due finalisti della fantacoppetta stanno offrendo uno spettacolo degno di CekiGori e di Cragnotti.
Comunque, se mi si conferma che DarioT ha fatto 61 e che il Balestra non ha dato notizie di sè (andando pertanto di formazione tipo), la vittoria è del Tarantinho, come ho indicato anche nella classifica fantacalcio.xls  ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ Capitolo sondaggi sul regolamento: avranno validità solo con almeno 5 votanti.
Per ogni quesito si hanno 2 settimane piene per poter votare (quindi questo primo quesito vale fino al 16).
Se vedo che non si riscuote interesse, smetto subito, quindi a voi la scelta.
Il primo quesito concerne contemporaneamente 2 questioni, e di fatto i sondaggio sono 2: il fatto che non è logico un pareggio 0-0 tra una squadra che fa 65,5 e una che fa 35; e al tempo stesso il fatto che a punteggi ridotti, l'uomo in meno non ha valenza (come prima, se uno fa 65,5, può giocare anche contro una squadra che schiera 3 giocatori, ma farà comunque un pareggio).
SONDAGGIO : UOMO IN MENO (dovete dare una prima preferenza e poi una seconda) Uomo in Meno: AAA Se si gioca con 1 giocatore in meno, viene dato +6 a entrambi i giocatori (questo x evitare i pareggi 65 a 58) Uomo in Meno: BBB Quando manca un uomo, il voto mancante è dato dal voto più basso ottenuto dalla propria squadra (senza bonus / malus) - 2 Uomo in Meno: CCC Non va cambiato nulla SONDAGGIO: DIVARIO DI PUNTI Divario: XXX Stabilire che con 10 punti in più si vince anche sotto le fasce dei gol (es.65 a 55).
Divario: YYY Non va cambiato nulla PS: per una eventuale pizzata fatevi sentire...a me è arrivato solo un messaggio di Manuel che la posticipava, gli altri della Milano Est manco sapevano nulla...>>>>l_angolaturaperfetta.pps

Leggi tutto l'articolo