Prince, l'artista che sfidò le Major e Michael Jackson

Quando nel 2004 viene inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, Alicia Keys lo presenta così:
«Ci sono molti re. Re Enrico VIII, Re Salomone, Re Tut, Re James, King Kong e i three kings. Ma c’è solo un Prince».
Già. Perché Prince è stato il Principe di nome e di fatto della Musica Pop. E non solo. Polistrumentista, è stato un cantautore e produttore capace di attraversare più generi oltre il Pop. Come il Funk, il Rock tradizionale, sinfonico e psichedelico, il Blues, nonché il Rap.
Prince amava sperimentare continuamente, mai cullarsi sugli allori. Anche e soprattutto quando arrivarono fama, soldi e popolarità. Deterrenti principali della voglia di mettersi continuamente in gioco di un artista.
D’altronde, quel ragazzo nato a Minneapolis il 7 giugno 1958, ebbe come ispiratori vari giganti della musica: James Brown, Sly & the Family Stone, Earth, Wind & Fire, George Clinton, Stevie Wonder, Jimi Hendrix e Frank Zappa. Tutti sapientemente miscelati nei suoi brani dalla sua instancabile...

Leggi tutto l'articolo