Principe Harry a Roma e Montecassino. Ma è gossip su Cressy: «Riproviamoci»

Mentre il principe d'Inghilterra Harry è in Italia, a Roma e a Montecassino per il 70esimo anniversario della battaglia della seconda guerra mondiale e a Roma per un evento al Maxxi, i giornali britannici si scatenano sulle indiscrezioni riguardo alla love story del principe con Cressida Bonas che, tutto sommato potrebbe non essere del tutto archiviata.
Il gossip.
A quanto scrivono sia il Sun sia il Mail on Sunday infatti, Harry e Cressy si sarebbero già rivisti «in segreto» dopo la rottura poco più di tre settimane fa e adesso sarebbero di nuovo in contatto.
Si citano fonti vicine alla 25enne Cressida secondo cui lei sarebbe andata a trovare il principe a Kensington Palace e lui sarebbe determinato a «riprovarci».
La fonte tuttavia sottolinea al Mail che sta a lei decidere: «È tutto molto amichevole e nessuno esclude che possano tornare insieme, ma Cressida non ha ancora deciso e la palla è dalla sua parte adesso».
La visita al Maxxi.
Accolto da applausi, urla di gioia e bandierine britanniche, il principe Harry oggi è arrivato a Roma al Maxxi, dove una lunga fila di bambini delle scuole internazionali lo stava attendendo.
E lui non ha tradito le attese, fermandosi a lungo a parlare con loro, accovacciato, davanti ai piccoli studenti.
Mentre, alle spalle dei bambini, le mamme e le ragazze delle scuole scattavano foto su foto con i telefonini.
Completo grigio e cravatta color glicine, il principe non ha lesinato sorrisi, battute e saluti, prima di essere accolto dalla presidente del Maxxi Giovanna Melandri ed entrare nel museo.
«Il principe Harry ha molto apprezzato il nostro museo, soprattutto ha apprezzato il fatto che sia un luogo che tiene insieme arte, architettura, musica e danza», ha Melandri dopo aver accompagnato il principe in un tour privato di oltre mezz'ora all'interno del museo.
La commemorazione a Montecassino.
Prima di arrivare a Roma il principe è stato al Cimitero di guerra polacco di Montecassino, dove si commemoravano i 70 anni della sanguinosa battaglia nella seconda guerra mondiale.
Il principe, vestito in alta uniforme dell'Esercito britannico bianca, è arrivato poco prima delle 10 accompagnato dal primo ministro polacco, Donald Tusk, e ha presenziato a una messa in polacco sul posto celebrata dall'arcivescovo di Varsavia, monsignor Kazimierz Nycz.
Alla messa solenne al cimitero polacco erano presenti migliaia di persone tra reduci di guerra, militari, delegazioni nazionali e centinaia di boyscout polacchi.
Dopo aver deposto una corona di fiori al Sacrario militare polacco, il principe [...]

Leggi tutto l'articolo