Privazione del diritto al disimpegno delle mansioni

Privazione del diritto al disimpegno delle mansioni: risarcibilità del danno non patrimoniale
 
Corte di cassazione, Sezione III civile, Sentenza 27 aprile 2004, n. 7980 – Azzolina c. Regione Toscana e Usl n. 1 di Massa.
 
Destituzione ingiustificata dall’impiego – Privazione del diritto al disimpegno delle mansioni – Diritto al risarcimento del danno non patrimoniale – Sussistenza.
 
La negazione o l'impedimento allo svolgimento delle mansioni al pari del demansionamento professionale, ridondano in lesione del diritto fondamentale alla libera esplicazione della personalità del lavoratore anche nel luogo di lavoro determinando un pregiudizio che incide sulla vita professionale e di relazione dell'interessato (vedansi anche Cassazione quarta, Sezione lavoro, 8835/1991, 13299/1992 11727/1999, 14443/2000, 12553/2003): affermazioni dalle quali la stessa Corte ha talora tratto che il danno cagionato dalla lesione di tale diritto è risarcibile anche se esso è di natura non patrimoniale (Cass...

Leggi tutto l'articolo