Progresso o regresso?

Perché, nonostante la società attuale abbia raggiunto una profonda coscienza dell’uguaglianza tra i popoli, le etnie, i sessi e tra tutti gli uomini, il mondo sembra disgregarsi? Perché nonostante le sue grandi potenzialità, la società sbanda senza pace, come una Ferrari guidata da un vecchio col Parkinson? Perché al PROGRESSO della coscienza sociale e della scienza, sembra corrispondere un REGRESSO morale, in quanto è stato minato il principio della sacralità della vita e della famiglia.

Leggi tutto l'articolo