Proprietà del tofu

Il tofu è un alimento che deriva dal latte di soia cagliato.
A livello nutrizionale il tofu è soprattutto ricco di proteine, di vitamine e di minerali: calcio, ferro e quantità relativamente elevate di altri minerali ad azione antiossidante, come il manganese, il rame e il selenio.Originario dell’Oriente e ottenuto (quasi per caso) attorno al 200 a.C., il tofu è considerato dagli abitanti di quella zona come un alimento molto versatile, similmente a come noi consideriamo le patate.A differenza di alimenti proteici di origine animale, contiene pochissime calorie (80-100 Kcal per 100 gr) e i grassi saturi sono assenti.
Molti studi hanno dimostrato che il suo elevato contenuto in sostanze antiossidanti è utile alla prevenzione di molti tipi di tumore.
Il tofu in cucinaCome anche il seitan * per il tofu bisogna essere pronti a sperimentare, va preparato, accostato ad altri alimenti, servito con creatività esattamente come faremmo con un altro ingrediente di base.Il tofu può essere fritto, al forno, usato nelle minestre, nei panini e nei toast; ma anche nella preparazione dei dolci: dando spazio alla fantasia si riuscirà sicuramente a creare qualcosa di nuovo e sempre unico.
Dove si compra?Il tofu si trova in qualsiasi punto vendita specializzato in alimenti biologici, ma sono sempre più diffusi anche sugli scaffali dei tradizionali supermercati e ipermercati.
*seitan: è un alimento d’origine vegetale molto usato nella cucina vegetariana in alternativa alla carne per realizzare piatti nutrienti e gustosi.
Un ingrediente versatile dall’elevato contenuto proteico ottenuto dalla lavorazione della farina di grano, che si integra bene nell’alimentazione soprattutto vegetariana, totalmente privo di colesterolo e di grassi e adatto a tutte le diete.
Spesso sentiamo parlare di Seitan e di glutine, e forse è meglio spendere qualche parola in più per fare chiarezza.
Come altre farine di cereali anche la farina di grano tenero o frumento contiene due componenti fondamentali, l’amido e il glutine, che è la parte proteica del grano, in percentuale circa del 15%.
Il procedimento di separazione dell’amido dal glutine impastando la farina con acqua e lavando poi l’impasto in acqua corrente permette di estrarre il glutine dalla farina, ottenendo una specie di gomma giallina ed elastica quasi inutilizzabile allo stadio iniziale.
Con la successiva bollitura in acqua insieme alla salsa di soia (tamari o shoyu), il sale marino, le alghe e altri aromi, si ottiene il Seitan vero e proprio, pronto per essere cucinato in molti [...]

Leggi tutto l'articolo