Provincia, il bilancio del presidente Ricevuto

L'alluvione di Giampilieri e Scaletta ha portato a ripensare il ruolo che hanno, o che dovrebbero o potrebbero avere, le province, enti che i più vorrebero liquidati con la dicitura "inutile carrozzone mangiasoldi".
Nell'incontro di fine anno con i giornalisti, il presidente della Provincia Nanni Ricevuto, tracciando il bilancio del 2009, ha spiegato come la sua amministrazione ha inteso e svolto questo ruolo.
E il Nanni-pensiero, in estrema sintesi passa per alcuni punti fondamentali: la promozione del territorio messinese, attraverso la tutela e la valorizzazione di ogni sua area, dal milazzese ai Nebrodi, dal taorminese alla fascia jonica a ridosso di Messina.
Un territorio che ha come vocazione principale quella turistica e che a quella deve guardare per svilupparsi.
Per questo uno dei cavalli di battaglia del Nanni-pensiero è il rilancio dell'aeroporto dello Stretto, progetto fortemente voluto dagli imprenditori turistici del distretto taorminese e sposato sin dall'inizio da Palazzo dei Leoni, politicamente "servito con contorno" di area metropolitana dello Stretto e i servizi integrati, ideee buone per tutte le stagioni politiche, bandiera di molte amministrazioni ma sulle quali nessuna ha poi investito in termini di sforzi concreti per realizzarli.
Il rilancio dell'aeroporto dello Stretto, con la realizzazione del collegamento veloce via mare per Taormina e le Eolie e i terminal su costa siciliana sarebbe invece uno strumento per la realizzazione concreta di quella visione.
Tra le cento iniziative all'attivo del 2009, poi, Ricevuto annovera anche l'Ato idrico, che ha eletto il collegio dei revisori dei conti di recente.
Il presidente della Porvincia ha pi ringraziato i suoi assessori: "Hanno svolto un lavoro difficile ma con grande passione; un impegno testimoniato dall’attività che a breve potrete conoscere attraverso diversi atti che vi farò avere.
Con questo spirito continueremo ad operare".  Alla fine scambio di auguri con i giornalisti, in particolare con il segretario dell'Ordine regionale, Nuccio Anselmo, e il segretario provinciale dell'Assostampa, Beppe Gulletta, e di regali.
Uno per tutti: un grosso ombrello verde "per ripararsi dalle intemperie di ogni tipo ed operare tranquilli" ha detto Ricevuto.

Leggi tutto l'articolo