QUAL’È IL MISTERIOSO LEGAME CHE UNISCE SIRIO ALLA STORIA UMANA?

Sin dai tempi antichi e tra diverse civiltà, Sirio, la stella del cane, è circondata da una misteriosa tradizione .
Gli insegnamenti esoterici di tutte le età hanno sempre attribuito a Sirio un ruolo di primo piano e la sua importanza nel simbolismo occulto è una riprova di questo fatto. Cosa rende così speciale Sirio? E’ semplicemente dovuto al fatto che è la stella più luminosa in cielo? Oppure perchè l’umanità ha un legame tanto antico quanto misterioso con essa? Sirio si trova nella costellazione del Cane Maggiore, conosciuta anche come il Grande Cane, per questo è nota come la “stella cane”.
E’ 20 volte più luminosa del nostro sole ed ha una massa doppia.
Di notte, Sirio è la stella più luminosa nel cielo ed il suo riflesso bianco-blu ha sempre stupito gli osservatori del cielo, fin dai tempi più antichi.
Non c’è da meravigliarsi se il culto di Sirio è rimasto in vita praticamente in tutte le civiltà.
Gli artefatti delle antiche civiltà hanno rivelato come Sirio fosse di grande importanza nell’astronomia,nella mitologia e nell’Occultismo.
Le scuole misteriche lo considerano il “sole dietro il sole” e, quindi, la vera fonte della potenza del nostro sole.
Se il calore della nostra stella mantiene vivo il mondo fisico, Sirio mantiene vivo quello spirituale.
E’ la “vera luce” che brilla a est, la luce spirituale, contrapposta alla luce del sole che illumina il mondo fisico, la quale viene considerata una grande illusione.
“Associare Sirio al divino e considerarlo addirittura la casa dei “grandi maestri” dell’Umanità non fa parte della mitologia di poche civiltà primitive: Si tratta di una convinzione diffusa che è sopravvissuta (e pure intensificata) fino ai giorni nostri.
Prenderemo in esame l’importanza di Sirio nei tempi antichi, ne analizzeremo l’importanza tra le società segrete e vedremo come questi concetti vengono tradotti nella cultura popolare.” Nelle antiche civiltà In Egitto, Sirio era considerata la più importante stella del firmamento.
Infatti, fu astronomicamente il fondamento dell’intera religione egiziana.
Venne venerato comeSothis e fu associato ad Iside, la dea madre della mitologia egizia.
Iside è il principio femminile della trinità formata con Osiride e Horus il loro figlio.
Gli antichi Egizi consideravano così importante Sirio che quasi tutte le divinità, in un modo o nell’altro, erano associate alla stella.
Anubis, il dio della morte con la testa di cane, ha un evidente connessione con la stella e anche Thoth-Hermes, il [...]

Leggi tutto l'articolo