QUANDO LA VERITÀ (PETROLIO) VIENE A GALLA…

“La missione di Shell è quella di rispondere alla crescente domanda globale di energia attraverso l’esplorazione e la produzione di idrocarburi, la commercializzazione di prodotti petroliferi e chimici, gas e carburanti alternativi nel rispetto di criteri rigorosi di efficienza e responsabilità sociale, ambientale ed economica.” ( Inserto nella pagina ufficiale della Shell ) Peccato che la  promessa di porre dovuto rispetto verso l’ambiente non è stata mantenuta in Nigeria.
  Gli atti giudiziari resi pubblici da Amnesty International Giovedi, 13 Novembre, 2014 rivelano che la Shell ha ripetutamente mentito sulla portata e l'impatto di due grandi fuoriuscite di petrolio che si sono   verificate in Bodo, in Nigeria, per limitare la quantità del compenso  da corrispondere alle popolazioni.
  Questi documenti mostrano anche che la Shell sapeva da anni che i suoi oleodotti nel Delta del Niger erano vecchi e difettosi.
  Era necessaria  una causa per Shell per capire  che le cifre che  ha difeso per anni erano false.
Tuttavia, la società non è ancora pronta a riconoscere le stime indipendenti della portata delle fuoriuscite di petrolio.
Lei non ha detto quanto  petrolio è fuoriuscito, ha semplicemente accettato che una nuova inchiesta era necessaria.
  Nel frattempo, il Bodo - e molti altri che si trovano nella stessa situazione, ma non sono riusciti ad andare a processo - continuano a lottare per la sopravvivenza in un ambiente devastato dal petrolio .
  Mi vengono i brividi solo a pensare che qualche avido ex connazionale vuole trivellare in Adriatico!

Leggi tutto l'articolo