Qual è il tuo stile di trading?

Lo stile di trading adatto ad ogni investitore Lo stile di trading varia in relazione a numerosi fattori.
Tra i più importanti, la personalità del trader è fondamentale per determinare il tipo di investimento da scegliere.
Se l'investitore è propenso al rischio potrà osare in operazioni multiday.
La capacità del conto e dunque la quantità di denaro da investire diventa un altro fattore essenziale per aprire le posizioni sul mercato finanziario.
Inoltre, in relazione al tempo a disposizione si determina lo stile di trading. Alcuni investitori considerano gli strumenti finanziari una fonte alternativa d'investimento ed altri fanno del trading una vera e propria professione.
Gli stili di trading Il trading si differenzia in relazione alla durata degli investimenti.
Lo scalping è uno stile adatto ai trader più ansiosi che vogliono conoscere immediatamente il loro margine di profitto.
Le operazioni intraday sono molteplici e garantiscono piccoli profitti a fronte di piccoli rischi.
Le operazioni si ripetono più volte nell'arco della giornata e per scoprire il profitto totale è necessario procedere ad una sommatoria dei profitti giornalieri realizzati. Le posizioni aperte sul mercato finanziario durano alcuni minuti.
Lo scalper apre e chiude diverse posizioni contemporaneamente.
Opposto allo scalping è lo stile position trading, che riguarda investimenti di lungo periodo che vanno da pochi mesi ad alcuni anni.
In questo caso viene escluso il profitto di breve periodo e si fa riferimento ai trend di lungo periodo.
Per questo tipo di trading l'analisi del mercato viene condotta utilizzando gli strumenti dell'analisi fondamentale e dell'analisi tecnica.
Si studiano le fluttuazioni storiche per fare previsioni sulle possibili oscillazioni del mercato.
Per investimenti relativi a tempi intermedi lo swing trading è lo stile che fa riferimento a posizioni aperte per alcuni giorni o alcune settimane.
Si considerano le oscillazioni di breve periodo per fare previsioni e si stabiliscono dei target di profitto al cui raggiungimento si chiude la posizione.
L'analisi tecnica risulta essere lo strumento più utilizzato per fare swing trading ma si fa attenzione anche alle variabili macroeconomiche fondamentali.
Non richiedendo un monitoraggio costante del mercato lo swing trading è uno stile adatto ai trader che non svolgono quest'attività in maniera professionale.
Altro stile intermedio per durata degli investimenti è il day trading in cui le posizioni si aprono e si chiudono in una giornata escludendo le ore notturne.
Per i [...]

Leggi tutto l'articolo