Quale scuola...e quale società?

Dalla scuola ci si aspetta molto.
Ci si aspetta che risolva il problema del bullismo e delle baby-gang, che elimini la dispersione scolastica, che faccia crescere cittadini responsabili, che intervenga là dove la famiglia non è in grado di educare….e poi ovviamente che prepari alla vita, alle scelte e, non ultimo, al lavoro.
Ci si aspetta anche che accolga nel modo migliore chi ha bisogni speciali, chi è diversamente abile, chi è appena giunto in Italia da un paese straniero e non conosce la lingua.
Inoltre si presume che educhi alla democrazia, ai diritti, alla legalità, al superamento dei pregiudizi, alla pace, alla salute e alla tutela dell’ambiente.
Tutto questo dovrebbe farlo senza trascurare la conoscenza delle varie discipline, insieme al metodo per apprenderle, farle proprie, approfondirle, appassionarsi.
Le circolari ministeriali citano molti di questi aspetti e certo io, come insegnante, non posso che essere d’accordo.
Come potrei non esserlo? Sono un’educatrice, ho a cuore l...

Leggi tutto l'articolo