Quando Gratteri lanciava l'accusa: “Ormai non sono più i mafiosi che cercano i politici. Ora sono i politici che cercano i mafiosi”

 

 
 
.
 
seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping
 
.
 
Quando Gratteri lanciava l'accusa: “Ormai non sono più i mafiosi che cercano i politici. Ora sono i politici che cercano i mafiosi”
Fiumi d’oro, quelli dei profitti della ’ndrangheta che arrivano a inquinare l’acqua degli affari puliti. Fiumi d’oro è anche il titolo del nuovo libro di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso che Mondadori ha appena mandato in libreria. Un grande racconto dell’organizzazione mafiosa più internazionale, più potente e più ricca oggi al mondo, scritto dopo aver consultato oltre 25 mila documenti. “Il punto di svolta”, dice Gratteri, procuratore della Repubblica a Catanzaro, “è a metà degli anni Settanta, quando è iniziato un clamoroso processo d’arricchimento grazie ai 50, 60 sequestri di persona all’anno, in gran parte realizzati dalla ’ndrangheta. Rendevano in media oltre un miliardo di lire l’uno”.
Poi la stagione dei sequestri è terminata.
Sì, ma con i soldi dei sequestri gli ’ndranghetisti sono...

Leggi tutto l'articolo