Quando lo Stato regala soldi sembrano tutti più ricchi, in realtà stanno diventando tutti più poveri.

LA GENEROSITÀ RECESSIVA.

Cerchiamo di spiegare questa storia della generosità recessiva in modo che anche Laura Castelli possa capire senza andare in biblioteca a leggersi il Samuelson.
Se io domani mattina regalo dieci mila euro a mia zia, sono sicuro che andrà in giro per il quartiere a fare spese, scarpe, un maglione, un cappottino. L’economia del quartiere ne risentirà positivamente e tutti saranno molto contenti.
Ma, una volta finiti i dieci mila euro, tutto tornerà esattamente come prima. Mia zia, infatti, non ha aperto un’aziendina che esporta, che crea lavoro, ha solo speso soldi che io le ho dato, per la felicità sua e dei negozianti da cui si serve.
Poi, ci sono io, che sul mio conto ho dieci mila euro in meno. A differenza di mia zia, dovrò stare un po’ a stecchetto. E i negozianti del mio quartiere non saranno tanto felici.
Ecco, la manovra del governo, per quel che si è riusciti a capire, è fatta in questo modo: regala soldi da spendere. Gli investimenti sono pochiss...

Leggi tutto l'articolo