Quanto ridicolo e ingiustificato livore. Evidentemente Renzi continua a contare e a pesare. Tanto. E le mezze cartucce della politica e del giornalismo non riescono a tollerarlo.

Matteo Renzi è fermo al 4 dicembre. Nessuna autocritica, toni grillini col governo, pubblico è una curva. L'Altra strada è l'eterna riproposizione di sé come progetto politico. De Angelis, per carità fatti curare. De Angelis non c'è molto da commentare. Prendiamo atto del suo astio e delle sue fantasie anti-Renzi. Comunque ci sono medicinali che possono aiutarti in questi casi.
Guardi De Angelis, lei è preda di una terrificante ossessione su Renzi - e non è il solo. Articolo di una bruttura insopportabile, strapieno di rancore, di un’analisi politica dominata da una morbosa avversione verso Renzi. Lei sta rimproverando a Renzi atteggiamenti e pensieri che invece hanno invaso e contaminato la sua mente. Anzi, non si tratta di un’analisi politica, è un attacco ad occhi chiusi, vile, una vergogna per un giornalista degno di tale nome.
In più, lei sta insultando tutti coloro che hanno apprezzato Renzi e ancora lo apprezzano, come se fossero una banda di tossici indottrinati e settari. Le ...

Leggi tutto l'articolo