Quei misteriosi bagliori sulla superficie della Luna... Cosa sono i Fenomeni Lunari Transienti (FLT)?

20 giugno 1969, Neil Armstrong compie il suo storico passo durante la prima missione umana sulla superficie lunare: "E' un piccolo passo per un uomo, un salto gigantesco per l'umanità".
Nel corso della missione, Armstrong racconta di aver visto un'area notevolmente più illuminata di quella circostante e che quell'area sembra essere leggermente fluorescente.
Cosa avrà voluto dire? Oggi, quasi quarant'anni dopo, nessuno sa ancora esattamente quale fosse la fonte di quella misteriosa luce.
Gli scienziati notano spesso questi fenomeni luminescenti osservabili addirittura da terra.C'è un'intera classe di fenomeni lunari che comprendono mutamenti cromatici, luminescenza ed emissioni gassose.
Questi eventi, denominati FLT (Fenomeni Lunari Transienti) o LTP (Lunar Transient Phenomenon), lasciano perplessi gli studiosi come l'astronomadella NASA Bonnie Buratti: "Si tratta di fenomeni controversi.
Il mondo accademico è scettico in proposito in quanto non esistono osservazioni certe e sufficientemente documentate".Eppure è dal medioevo che gli ossevatori della Luna parlano di queste luci misteriose.
Di solito vengono avvistate nelle zone più buie e dove il contrasto è maggiore.
"Durano da alcuni secondi ad alcune ore", continua la Buratti, "ed è anche per questo che sono difficili da comprovare". Convinti che questi eventi siano reali ma non conoscendone le loro possibili cause, gli esperti hanno formulato alcune ipotesi. Atmosfera terrestreA causare quelli che sembrano improvvisi lampi di luce potrebbero essere particolari condizioni di visibilità: "Ho personalmente osservato alcuni eventi causati da turbolenze e cambiamenti repentini dell'atmosfera terrestre", dice l'astronoma americana. Ma non tutti gli LTP possono essere spiegati con i fenomeni atmosferici.
Armstrong ha osservato le anomalie nel corso della sua esplorazione sulla superficie lunare e non poteva essere influenzato da interferenze terrestri. Impatti con asteroidi e meteoritiMolti astronomi, come Laura Danly dell'osservatorio astronomico Griffith, credono che grand parte dei fenomeni osservati dalla Terra siano causati da impatti di meteoriti e asteroidi: "Sono impatti ad alta velocità che generano esplosioni molto luminose".Queste esplosioni da impatto potrebbero spiegare parte dell'attività lunare, ma questa teoria ha un problema di fondo come sottolinea la Buratti: "Continuiamo a vedere queste luci, ma finora non è stato identificato alcun cratere associabile ad esse.
In più, nessun evento di grandi dimensioni è stato osservato in [...]

Leggi tutto l'articolo