Quell’Orso di Willem Dafoe da ilcinematografo

"Grandi produzioni o opere indipendenti non fa differenza: quello che conta è che ogni film riesca a cambiare lo sguardo sul mondo che avevo fino a quel punto".
Intervista all'attore americano, che a Berlino 68 riceve il premio alla carriera22 febbraio 2018Willem DafoeÈ andato all’attore americano Willem Dafoe l’Orso d’Oro alla carriera del Festival di Berlino.
L’attore dallo sguardo e dalla mimica senza eguali, è uno dei volti più marcati di Hollywood.
Una star, ma capace di illuminare un film anche dalla seconda fila di un ensemble di stelle.Uno stile che gli ha fatto conquistare tre nomination agli Oscar come Miglior attore non protagonista per l’iconico dramma sul Vietnam Platoon di Oliver Stone del 1986, per il tributo al genio di Friedrich Wilhelm Murnau su un possibile dietro le quinte del film Nosferatu del 1922,  L’ombra del vampiro (2000) e per la pellicola indipendente  attualmente in corsa, The Florida Project (Un sogno chiamato Florida, in Italia dal 29 marzo).Il 4 marz...

Leggi tutto l'articolo