Quelle frasi orrende di Bersani contro Napolitano

L'ex leader del Pd attacca il presidente emerito della Repubblica. Ma farebbe bene a tornare a pettinare le bambole ed evitare critiche verso chi ha dato alla sinistra più di quanto abbia mai dato lui.



Pier Luigi Bersani è uno di quei leader della sinistra molto amati e pochissimo votati. Lo ascolti, ti fa simpatia, poi vai a votare e metti la “x” su un partito diverso dal suo. Molte sue trovate sono state divertenti. Il gergo politico che ha portato nella vita quotidiana e nei media non ha sfondato perché troppo elegante e vile nei tempi attuali in cui, se non sei un violento, non vali una ceppa. Tuttavia anche al molto amato Bersani (io non sono fra i suoi innamorati, resto, faticosamente, su Massimo D’Alema), qualche volta scappa di dire una o talvolta due di troppo, fino alla villania.
GLI ATTACCHI A ZINGARETTI SUL CASO LOTTI-Prendiamo il caso di ieri 18 giugno. Si presentava alla libreria Mondadori di Roma il libro di Chiara Geloni sugli anni trascorsi dalla sinistra a di...

Leggi tutto l'articolo