Questa brutta malattia

La meningite.
Quante volte scherzando l'abbiamo detto ai nostri amici, per prenderli in giro: ma cosa ti sei preso...la meningite? Ora ci troviamo in mezzo.
L'abbiamo qua ed è reale, vera, terribile, devastante.
C'è davvero ed è una brutta bestia.
Sta ammazzando e non si scherza più. E' passata la voglia di farlo.  Villorba è vicina sia a Treviso che a Castelfranco Veneto.
In passato, molti che conosco, sono stati nei locali ora chiusi perché hanno ospitato quei ragazzi che l'hanno presa e che possono aver creato contagio.
Può essere che qualcuno ci sia andato anche qualche giorno fa...
C'è paura, fa paura.
Quando s'incontra un amico che non si vede da un po', prima di avvicinarlo gli si chiede chi ha frequentato negli ultimi quindici giorni.
Una specie di certificato medico.
Forse lo si fa per esorcizzare la paura.
Ma intanto si chiede...
Fortunatamente le ultime notizie dell'ospedale danno i ricoverati in miglioramento.
E ieri intanto il pronto soccorso è stato preso d'assalto.
Anche solo per un mal di testa.
Lo trovo normale.
Ci fosse qualcuno che si prenda la briga di dare un'informazione corretta!!! Lo fanno gli speaker dei telegiornali.
Qualcuno dice che si manifesta con mal di testa, qualcun altro con macchie scure sul corpo, altri declamano una somiglianza con l'influenza.
Ma ci saranno pure dei sintomi precisi!!! A sentire la televisione, ognuno potrà ritrovare in se le caratteristiche che gli daranno al certezza di essere stato contagiato.
Ne avrà la sicurezza e tutte le ragioni per recarsi al pronto soccorso.
Intasandolo! Oppure può succedere il contrario.
Chi non da troppo peso ai sintomi o ritiene che se ne parli a vanvera, potrà trascurarsi e non essere tempestivo nelle cure.  Mettendo a repentaglio la sua vita e quella di molti altri.
E' necessario e vitale spiegare bene alla gente cos'è e cosa si deve fare. La paura o l'indifferenza, in questo caso, possono fare danni enormi.  La meningite è una malattia che credevamo domata, perché da tempo non c'era più. E' ritornata forte e imprevedibile.
Non è più uno scherzo.
   

Leggi tutto l'articolo