RABBINI ANTISIONISTI OSPITI DI HAMAS

DA "RIVISTA INDIPENDENZA" Rabbini antisionisti ospiti di Hamas Condividi  Oggi alle 12.42 Hamas è ostile «allo stato sionista», non all'ebraismo.
Questo hanno dichiarato e spiegato, a più riprese, ai giornalisti quattro rabbini antisionisti e una donna ortodossa, ospiti di Hamas.
Lo riferisce la stampa ortodossa in Israele.
I religiosi, giunti da qualche giorno nella Striscia di Gaza in segno di «solidarietà al popolo palestinese che soffre per la occupazione israeliana», hanno poi trascorso il riposo sabbatico in un albergo di Gaza.
A loro le autorità di Hamas hanno avuto cura di far pervenire nel loro albergo cibi 'kosher', ossia confezionati secondo la più rigorosa ortodossia ebraica.
I rabbini Israel Weiss, Israel Pinchas Friedman, Yishai Rozenberg e David Feldman, entrati con passaporti statunitensi e canadesi (l'identità della loro accompagnatrice non è stata resa nota) sono stati ricevuti dal leader di Hamas a Gaza, Ismail Haniyeh.
Sono esponenti dell'organizzazione internazionale di ebrei ortodossi "Neturey Karta" ("I guardiani della mura", in aramaico) che, per motivi teologici, non riconosce lo stato di Israele perché espressione non di una volontà divina, ma di un movimento laico, il sionismo.
Questo –sostengono– nulla ha a che fare con i principi ed i valori religiosi dell'ebraismo, del cui nome piuttosto si è servito e si serve per giustificare la propria politica coloniale e genocida contro i palestinesi.
Il sionismo –aggiungono– ha alterato drammaticamente la pacifica convivenza, tra culture e religioni diverse, che esisteva in Palestina prima della conquista sionista.
Neturey Karta è fautrice di un ripristino dello status quo precedente alla nakba (catastrofe) dell'occupazione sionista del 1948.

Leggi tutto l'articolo