REASON TO BELEAVE

  Sono andato a votare per le primarie del centro-sinistra.
E, contrariamente a quanti starnazzavano sulle procedure lunghe ed estenuanti, devo dire che è stato semplicissimo (cinque minuti al massimo tra la registrazione, i due euro, e la crocetta sulla scheda).
  Ho votato alle primarie del centro-sinistra, alla faccia dei borghesi piccoli piccoli che la fanno lunga sui “politici tutti uguali”.
Ma anche alla faccia degli operai che rimpiangono Berlinguer e che tuttavia hanno votato perfino per l’indecente Umberto Bossi (e oggi non votano più nulla, con una scusa o cun un'altra).
...
Alla faccia dei balordi dei centri sociali che - dall’alto dei loro pearcing e delle loro mutande a vista - sfruttano la democrazia per meglio sporcarla con le loro minchiate (alludo a quei cialtroni che prima sputano sul Piddì, poi si proclamano antifascisti, e intanto urlano contro il governo Monti: proprio nel mentre continuano a tifare per quel kazzaro di Chavez, o per quella Cuba dei Castro dove le elezioni sono solo una farsa).
         LEGGI IL POST COMPLETO CLICCANDO QUI

Leggi tutto l'articolo