RENZI “Così Salvini ci distrugge alle urne”. I “Matteo boys” furibondi coi compagni scettici sul patto coi 5S

Senza il contropiede di Matteo Renzi, questo lo riconoscono anche i nemici interni dell’ex premier Pd, Matteo Salvini sarebbe già allegramente in campagna elettorale.


Con l’assenso di Nicola Zingaretti, che «non vede l’ora di far fuori tutti gli eletti renziani», come lamentano da quelle parti.
Ma il segretario Pd, trascinato obtorto collo nella partita ad alto rischio di un governo con i Cinque Stelle, vuole scrollarsi di dosso la ingombrante tutela del Matteo fiorentino, che si è fin qui mosso da mattatore, con un protagonismo mediatico e parlamentare che è stato patito moltissimo. Quindi ieri al Nazareno sono andati su tutte le furie leggendo le parole affidate dal medesimo Renzi al Fatto Quotidiano, veicolo ideale per parlare al mondo grillino: «Nessuna preclusione ad un Conte bis. Non ci possiamo permettere di far saltare questa delicatissima operazione politica per i nomi. Ormai è tutto noto: il Paese sa del nostro tentativo di formare una nuova maggioranza con il M5s. Sa...

Leggi tutto l'articolo