RENZI E L'INGEGNERE "Non voterei la fiducia a questo governo"

“Salvini era accaldato, troppi mojitos”, “Ha confuso il Viminale con il Quirinale”, “Non si possono fare errori così marchiani”, “Fortunatamente non è andata come voleva lui”.
E subito dopo: “Io ero per le elezioni, senza dubbio”. Cioè esattamente quello che chiedeva il Salvini con i troppi mojitos.
“Ci sono state pressioni di ogni genere da parte dell’Europa, del Vaticano, per la formazione di una maggioranza che non ci isolasse in Europa”.
Subito prima: “Io non voterei la fiducia a questo Governo”.
Queste folgoranti e lineari affermazioni (ed altre perle su cui sorvoliamo) sono stata prodotte giorni fa dal preclaro ing. Carlo De Benedetti, guru dell’informazione italiana “indipendente” e denotano la lucidità e la chiarezza di idee del nostro establishment informativo. Prepariamoci dunque a mesi di continuo logoramento da parte sia dell’ingegnere che di Urbano Cairo, con tutti i loro media.
Non c’è pace tra gli ulivi …!
Questo Governo, malauguratamente segnato dallo stigma di Ma...

Leggi tutto l'articolo