RENZI, VITTORIA PER SQUALIFICA

Il successo del Pd ha una spiegazione
===
La maggior parte dei commenti sui risultati italiani delle elezioni europee è allineata su due dati incontrovertibili: il trionfo di Matteo Renzi e il fiasco di Beppe Grillo. E su di essi si ricama in tutte le direzioni: la solidità del governo, l’improbabilità di elezioni a breve termine, la sorte delle riforme. Insomma la situazione politica italiana in generale: come se domani dovessimo ridistribuire i seggi in Parlamento secondo il recente voto.
Non è detto che questa sia la chiave di lettura giusta. Non soltanto le elezioni erano europee e non italiane; non soltanto gli italiani avevano chiarissimo che esse non avrebbero influenzato la situazione politica italiana (cosa che spiega l’astensionismo), ma probabilmente i risultati che leggiamo non indicano nemmeno le tendenze d’opinione dell’elettorato. Il voto potrebbe essere stato più di negazione che di affermazione politica. Come del resto è avvenuto in Francia.
Gli italiani non sono p...

Leggi tutto l'articolo