RIEQUILIBRIO DI BILANCIO

RIEQUILIBRIO DI BILANCIO CAMPOMARINO: L'OPPOSIZIONE CHIEDE DELUCIDAZIONI IN CONSIGLIO COMUNALE CAMPOMARINO - Il presente intervento è finalizzato alla necessità di rappresentare con chiarezza lo stato attuale dei rapporti tra il Comune di Campomarino e la società di gestione del porto turistico ed evidenziare gli errori marchiani commessi dalla Giunta che contrariamente agli obiettivi iniziali, secondo i quali si sarebbe dovuto costituire una società soggetta ad un controllo stringente e penetrante da parte dell’Amministrazione, ha posto in essere atti che il detto obiettivo non hanno realizzato.
Dall’esame dello Statuto della Società Porto Skanderberg srl è possibile rilevare i seguenti elementi: la società è amministrata da un Consiglio di amministrazione ove al socio privato spetta un consigliere in più rispetto alla rappresentanza pubblica; al CDA è attribuito ogni potere di gestione.
E’ evidente che le disposizioni richiamate di statuto societario e convenzione rendono di fatto impossibile l'esercizio di quel controllo stringente e penetrante sulla società che il Consiglio comunale aveva espressamente richiesto stante la rilevanza industriale/commerciale di tutte le attività riconducibili alla gestione del porto turistico.
Ne consegue che l’Amministrazione del Comune di Campomarino non esercita una posizione di controllo.
Il controllo stringente e penetrante richiesto presupponeva, invece, una possibilità di influenza determinante sia sugli obiettivi strategici sia sulle decisioni importanti della Società.
Ne consegue, pertanto, una gravissima responsabilità dell’Amministrazione nei confronti della cittadinanza rimasta orfana di qualsiasi possibilità di controllo della gestione di un’opera realizzata pur sempre con l’esclusivo utilizzo di risorse pubbliche.
Tutto ciò fa intuire che esiste una logica perversa che tende a dare indirizzi non in linea con le aspettative della popolazione.
Anche in ragione di quanto espresso dai revisori dei conti in merito all’invito rivolto al Consiglio Comunale ad adottare gli opportuni provvedimenti di autorizzazione riguardo il mantenimento o la dimissione della partecipazione nella società mista Porto Skanderberg così come previsto dalla normativa (con nota PROT N 14027).
Inoltre vi è da sottolineare che i bilanci della società in oggetto non sono mai stati discussi o portati all’ attenzione del Consiglio Comunale, pertanto si chiede,non solo una delucidazione cronologica degli eventi ma anche un attento esame dei bilanci della società portuale [...]

Leggi tutto l'articolo