RITORNO AL MILAN PER KAKA’?

Dopo l'ulteriore incontro di ieri stasera tra l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani e il procuratore del giocatore Ricardo Kakà, i tifosi milanisti iniziano a sperare in un rientro in squadra del grande campione brasiliano.
Questa svolta potrebbe inoltre placare gli animi di tutti coloro che si erano lamentati per la cessione di altri due grandi big nell’attuale campagna acquisti della squadra rossonera, Ibrahimovic e Thiago Silva ceduti al Paris Saint Germain e che avevano quindi deciso di disdire il proprio abbonamento allo stadio. "Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano" aveva dichiarato Galliani pochi giorni fa e poi a sorpresa l'agente di Kakà, Gaetano Paolillo, ha fatto visita ai dirigenti milanisti nella sede il via Turati ammettendo tranquillamente che era lì proprio per parlare del brasiliano.L'ostacolo maggiore al rientro a Milanello e' l'ingaggio elevato del giocatore e per soprassedere ciò esisterebbero due soluzioni: la prima e' che quest'ultimo diminuisca sensibilmente il suo ingaggio(si mormora addirittura di dimezzarlo), la seconda e' il prestito gratuito dal Real Madrid.
Il fatto che Paolillo non abbia rilasciato alcuna dichiarazione all'uscita dalla sede milanista,fa ben sperare in una svolta positiva e decisiva.Sul piatto della bilancia incide sia l'eta del giocatore (30anni) sia il non giocare attivamente nella squadra spagnola restando in panchina o addirittura infortunato, ma anche l'affetto che i milanisti nutrono verso di lui.
Un articolo di pochi giorni fa del giornale As,una delle più famose testate spagnole, definiva "sonrojante" ovvero imbarazzante la prestazione calcistica del brasiliano al Bernabeu: altro buon motivo per il Real Madrid di svincolarsi al più presto dal contratto con Kaka facendo ben intendere la possibilità di diminuzione delle richieste pecuniarie sia per la societa' sia per il giocatore che si vedrebbe un altro anno le partite dalla panchina se rimanesse a Madrid.Di contro ricordiamo la sua carriera stellare nel Milan dall’estate 2003 vincendo con questa societa' 1 scudetto nel 2004, 2 supercoppe europee nel 2003 e nel 2007, 1 supercoppa italiana nel 2005, 1 di Champions League nel 2007, la coppa del mondo per club sempre nel 2007 e che il 2 dicembre 2007 ha ricevuto all'unanimità il pallone d'oro a Parigi con 444 voti.Non ci resta che aspettare ancora qualche giorno,la soluzione e' certamente vicina per il giocatore brasiliano Ricardo Kakà che a conti fatti non sembrerebbe proprio alla fine della sua carriera sportiva [...]

Leggi tutto l'articolo