ROMA, L'AMBULANZA USATA PER SPACCIARE DROGA

Un'ambulanza d'Ospedale trasformata in una base per spacciare droga, vetture aziendali usate per andare al bar o dall'Estetista, pieni di benzina alle auto personali messe sul conto del Nosocomio, assunzioni pilotate e ancora una volta, un gruppo di "furbetti del cartellino."Questo quadro devastante emerge da un'indagine della Polizia che ha coinvolto alcuni Dipendenti dell'Autoparco del Policlinico Umberto I di Roma.
In 3 sono finiti agli Arresti Domiciliari, 4 persone sono state sospese dall'Esercizio del Pubblico Ufficio, e 7 indagate a Piede Libero, tra cui 2 Gestori di Carburante dove venivano effettuati i rifornimenti.
Tra i Reati ipotizzati ci sono Truffa e Peculato.
L'Indagine, durata più di 2 anni, è partita da un Esposto Anonimo inviato al Commissariato San Lorenzo, ed è stata condotta in collaborazione con gli Agenti del Commissariato Casilino anche attraverso una serie di appostamenti e pedinamenti.
Inquietante, in modo particolare, il fatto che tra gli arrestati ci sia un Dipendente che avrebbe usato proprio l'Ambulanza per spacciare Cocaina.
Un altro, invece, avrebbe fatto timbrare il suo cartellino ai Colleghi e lavorava per una Società Privata di Ambulanze durante le ore in cui risultava al Policlinico.

Leggi tutto l'articolo