Radu Lupu a Vicenza, Bologna e Roma

(ANSA) – BOLOGNA, 25 FEB – Leggenda del pianoforte, antidivo, riservato e ironico, Radu Lupu torna in Italia per tre appuntamenti prima dell’annunciata pausa che lo terrà lontano dalle scene per un lungo periodo.
Il pianista rumeno, classe 1945, in carriera da oltre 50 anni da quando nel 1966 vinse il concorso ‘Van Cliburn’, suonerà il 10 aprile al Teatro Comunale di Vicenza, il 12 al Teatro Comunale di Bologna per Musica Insieme, e il 13 maggio al Parco della Musica di Roma per la stagione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Con queste tre istituzioni ha una lunga collaborazione.
Radu Lupu non rilascia interviste, non incide dischi da molto tempo e le apparizioni pubbliche sono ormai centellinate: questi tre appuntamenti rappresentano un’occasione rara per i suoi numerosi estimatori.
Il programma, come di consueto intenso e passionale, proporrà i capolavori di due grandi compositori romantici, Robert Schumann e Franz Schubert, dei quali eseguirà la Kreisleriana Op.
16 e la “Sonata in si bemolle maggiore D 960”.