Raid vandalici sulle spiagge di Marina di Pietrasanta

Cronaca
13 agosto 2017
Raid vandalici sulle spiagge di Marina di Pietrasanta
Cabine sfondate, ombrelloni divelti, barche prese a sassate
di Luca Basile

MARINA. Barche prese a sassate, colli di bottiglia abbandonati fra la sabbia, cabine sfondate a calci, ombrelloni divelti e gettati in mare, insegne danneggiate: stabilimenti balneari sempre più nel mirino di orde di ragazzotti alla caccia del brivido idiota. «E adesso arrivano i giorni di ferragosto, i peggiori, perché la gente beve, accende falò sulla spiaggia e si diverte, spesso, a fare danni. Dobbiamo correre ai ripari» esorta Francesco Verona, presidente del Consorzio dei balneari di Marina di Pietrasanta. Difendersi, però, è tutt’altro che facile in certi casi.
«Qualche giorno fa – racconta un bagnino di lunga data – ho visto affiorare fra la sabbia il collo in vetro di una bottiglia: una follia. Qui bisogna avere occhi ovunque perché la spiaggia, di notte, è diventata zona franca: c’è chi viene a godersi il mare o per...

Leggi tutto l'articolo