Rain baby rain

Mercoledì parto da casa in moto e vado in ufficio.
Prima doccia colossale.
Torno a casa dal lavoro, sempre in moto, ed è la seconda doccia bestiale.
Cosa fa una persona normale? Si cambia e se ne sta a casa...non lo so ...
ma io mi cambio e vado in pista, a correre sotto l'acquazzone che non accenna a terminare.
Ed è la terza doccia.
Ma è la più bella, perfino più della quarta, quella fatta un'oretta dopo negli spogliatoi.
In quest'oretta solitaria in pista (i regazzini sono tutti in sala pesi), inanello un po' di prove aerobiche separate da un minuto di cammino, e cioè 7x200 in 41" circa di media, poi fermo restando il recupero di un minuto, corro un 300 in 1'01', un 200 in 40", ancora un 300 in 1' netto, seguito poi da un ultimo 200 in 39".
Sto per andare a casa, ma Erms, uno dei regazzini arriva in pista e corre un Interval Training, fatto di una miriade di 200 in 40" e 100 in 29", e allora a lui mi aggrego e ne metto infila 3 serie, che c'ho ancora voglia di correre e sfogare energia.
Può bastare, e via verso casa.
Bagnato ma molto contento.
(ma la gamba continua a farmi maluccio, di questo passo  non so quando potrò tornare a fare un po' di velocità)   Alla prossima

Leggi tutto l'articolo