Rapina finita con una sparatoria e, per fortuna, senza feriti.

Edizione SALERNO  10/05/2008 Rapina finita con una sparatoria e, per fortuna, senza feriti.
Ieri sera irruzione di tre banditi a volto coperto Il vigilante spara loro rispondono per fuggire SALVATORE DE NAPOLI Sant’Egidio del Monte Albino.
Rapina finita con una sparatoria e, per fortuna, senza feriti.
Secondo la prima ricostruzione degli inquirenti, ieri sera, intorno alle 21, in via Guglielmo Pepe (nella parte del territorio comunale che si stendo lungo la statale 18, verso la frazione di Orta Loreto) si sono vissuti momenti di paura per una rapina messa a segno al centro commerciale "Alice".
Tre rapinatori - a bordo di una Fiat Punto, con il volto coperto e almeno uno armato con una pistola vera - hanno fatto irruzione nel centro commerciale.
Sotto la minaccia delle armi, i banditi si sono fatti consegnare i soldi prelevati dalle casse.
L'azione dei rapinatori è stata fulminea: pochi istanti e il malloppo era nelle loro mani e sono scappati via, facendosi largo tra le persone.
In quegli istanti, la GUARDIA GIURATA di servizio nella struttura commerciale si trovava, pare, all'interno degli uffici: accortosi della rapina, il vigilante è uscito fuori, ha estratto la pistola e ha sparato un colpo.
I malviventi, mentre si allontanavano, hanno esploso un proiettile per coprirsi la fuga.
Fortunatamente nessun ferito, almeno al momento.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Pagani, retta dal tenente Marco Pittoni, quelli del nucleo operativo e radiomobile del tenente Erich Fasolino, e il maggiore Massimo Cagnazzo, comandante la compagnia dell'Arma a Nocera Inferiore.
Immediatamente sono scattate le indagini per stabilire l'esatta dinamica dei fatti.
Il bottino pare si aggiri tra i cinquemila e gli ottomila euro, ed è in corso l'esatto calcolo dei soldi che si trovavano nelle casse a quell'ora.
L'auto utilizzata dai banditi era una Fiat Punto blu, rapinata una alcune settimane fa a Boscoreale.
L'accento dei malviventi era dell'hinterland napoletano.
Subito è scattato il piano antirapina con posti di blocco nell'Agro nocerino e nel vesuviano, ma a ieri sera nessun elemento utile alle indagini è stato trovato.
Da tempo a Sant'Egidio del Monte Albino non si verificavano rapine del genere.
Dopo i numerosi colpi messi a segno, anche nella zona di Orta Loreto (alcuni negozi avevano montato anche la doppia porta per proteggersi dai malfattori), c'era stata una relativa calma.
Spesso i rapinatori provengono dalla zona di Boscoreale-Boscotrecase, comuni a ridosso dell'Agro nocerino o dal torrese.
Ma ad agire [...]

Leggi tutto l'articolo