Rapina in banca banditi in fuga con un bottino da 50mila euro

Edizione SALERNO 19/05/2010 Rapina in banca banditi in fuga con un bottino da 50mila euro Pagani.
Rapina in banca al Monte dei Paschi di Siena nei pressi della villa comunale: portati via circa cinquantamila euro in contanti.
Due rapinatori hanno messo a segno un colpo quasi incredibile per la facilità con la quale sono riusciti a portare via il bottino.
Ieri pomeriggio, due malviventi con il volto coperto da casco, sono entrati all'interno della sede del Monte dei Paschi di Siena che si trova in via Trotta, ai lati della villa comunale, nel pieno centro della città.
Gli ignoti, armati di un semplice taglierino, sono riusciti a portare via l'ingente somma di denaro, senza colpo ferire.
In pochi attimi i malviventi sono usciti dalla sede dell'istituto di credito percorrendo la stradina che poi immette su corso Ettore Padovano e presumibilmente a bordo di moto di grossa cilindrata, hanno fatto perdere le loro tracce in un baleno.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Pagani, agli ordini del tenente Fausto Mazzotta e i militari dell'aliquota radiomobile per i primi accertamenti.
Immediatamente è scattato il piano antirapina alla ricerca dei malfattori, ma nessun risultato immediato è stato raggiunto.
I militari della sezione scientifica hanno eseguito dei rilievi per constatare la presenza di impronte digitali dei malviventi all'interno dell'istituto di credito.
I rapinatori erano molto probabilmente provenienti dall'area napoletana, avendo uno spiccato accento partenopeo.
Incredibile in questa vicenda è come i malviventi siano riusciti ad entrare in una banca con il volto coperto da un casco da motociclisti senza che nessuno potesse fermali né tantomeno i sistemi di difesa passiva fossero idonei o attivi per evitare una simile evenienza.
Nei pressi di questa banca, alcuni anni fa, fu messa a segno una rapina ai danni di un furgone portavalori: mentre i due VIGILANTES scendevano e andavano a consegnare il denaro ai bancari furono avvicinati dai rapinatori che gli portarono via il plico con i soldi.
Poco più su, nella parte alta della strada, nei pressi della scuola elementare, fu anche rapinato a suon di schiaffi un fornitore di latticini.
Insomma una zona meta frequente di banditi dove i colpi, generalmente, restano sempre impuniti e lasciano a bocca aperta per la facilità della fuga e sempre per l’ingente importo del bottino.
r.s.

Leggi tutto l'articolo