Rassegna stampa economica 17 agosto 2016

Ci sono diverse tematiche che i quotidiani economici hanno messo sotto i riflettori oggi.
Vediamoli in rassegna stampa.
Rassegna stampa: Il sole 24 ore L'apertura del Sole 24 ore è dedicata alle Borse, che hanno vissuto una giornata negativa per via dei timori riguardo un possibile rialzo dei tassi da parte delle FED, cosa che potrebbe avvenire già a settembre.
C'è anche un'intervista al direttore dell'Agenzia delle entrate, che preannuncia 220mila lettere relative ai 730.
Roba da far tremare i polsi.
Di taglio c'è una notizia riguardo Mps.
Per la banca toscana potrebbe arrivare un piano di rilancio entro il prossimo mese.
Rassegna stampa: Milano Finanza L'apertura è dedicata alle Banche.
Potrebbe muoversi qualcosa riguardo la proprietà di alcuni istituti, che vengono monitorati in vista di una possibile acquisizione: ad esempio, la Popolare Emilia Romagna starebbe pensando di prendere Banca Etruria e Banca Marche.
Di taglio una notizia su Wolkswagen.
Il colosso automobiliscito tedesco rischierebbe un'azione penale per via delle auto diesele difettose immesse sul mercato.
A proporla potrebbero essere gli USA.
Ricordiamo che la casa tedesca ha già subito una maxi-multa per il suo comportamento.
Rassegna stampa: Italia Oggi C'è il Fisco in apertura su Italia Oggi.
Più precisamente, l'erario italiano starebbe per varare un approccio più "amichevole" con i contribuenti, spedendo loro delle semplici segnalazioni qualora vi fossero degli errori di rilevazione dei dati reddituali.
Una notizia dalla Cina: ogni anno è stato rilevato che lì vengono realizzate 25 nuove linee di metrò.
Un dato che fa sorridere (amaramente) se pensiamo a quel che succede in Italia con le opere di trasporto pubbliche.
Rassegna stampa: Marketing Oggi Il focus del quotidiano economico oggi ci porta in Svezia.
A Stoccolma, per la precisione, è nata un'azienda che realizza prodotti da utilizzare con i prodotti Ikea.
Sembra una cosa insolita, ma l'idea funziona.
Il sito Bemz infatti vende online fodere e stoffe (in molti casi italiani) per poter personalizzare i propri prodotti Ikea.
La fondatrice ha spiegato anche come è nata l'idea imprenditoriale: «Dovevo foderare il mio divano Ikea per la casa al mare, e così lo feci da me.
Poi ho pensato che altri potessero avere lo stesso desiderio...» Oggi Bemz è un colosso che vende in tutto il mondo.

Leggi tutto l'articolo