Razzismo: anche l’arte in balia dell’ intolleranza!!

Parte dell'articolo della Dott.ssa Mattozzi pubblicato su benessere4u.it.
  L'apartheid (o separazione) è stata la politica di segregazione razziale istituita dal governo di etnie bianche (Afrikaner e di origine inglese) del Sud-Africa nel secondo dopoguerra, rimasta in vigore fino al 1994.
L'apartheid è stato proclamato crimine internazionale da una convenzione delle Nazioni Unite.
È sufficiente accennare a questi fatti eloquenti  per comprendere l’assurdità delle azioni umane, il punto è comprendere perché, nonostante si sia superata la barriera delle conoscenze, nonostante l’abbondanza ed efficacia dei mezzi di comunicazione e di informazione, il “diverso” nelle sue forme più disparate, sia ancora fonte di FASTIDIO e  quindi soggetto ad aggressioni, intimidazioni, e negazioni della dignità! Si possono delineare 4 tipi di razzismo: Razzismo classico: Una persona di fronte ad un’altra, di razza diversa, opera un pregiudizio di qualunque tipo, in base alla sola diversità.
Razzismo di potere: È una forma subdola in cui si stabilisce una differenza per legge, tra gli individui (es.
la monarchia, la dittatura ecc.) Razzismo di reazione:  Si ha quando un gruppo discriminato attua un eccesso di difesa che lo porta a discriminare a sua volta il gruppo forte.
Un esempio classico è il femminismo esasperato, in cui la donna ritiene secondario il ruolo maschile nella società.
Razzismo di minoranza: È il razzismo di chi,  attribuendo una forma di razzismo al gruppo forte o dominante (per esempio Paese ospitante), vuole imporre ad esso le proprie regole sociali, pretendendo che siano rispettate.
Analizzando il concetto di razzismo possiamo  arrivare a quello di Xenofobia, cioè alla paura del  diverso.
Paura di tutto ciò che è insolito, per natura, razza o specie.
A volte questo atteggiamento non si ferma alla semplice paura ma sfocia in una vera e propria intolleranza e discriminazione nei confronti dell'oggetto della propria paura.
È forse per questo motivo che alcune persone si comportano in modo scorretto e denigratorio verso alcune razze? Hanno paura della diversità e non sapendola gestire cercano di allontanarla e a volte di distruggerla? Per leggere il resto dell'articolo cliccate qui.

Leggi tutto l'articolo