Re dei Brocchi

05 Marzo 2007
Il Re dei brocchi (a volte nascon gemme dai pidocchi) Ho letto tra i misteri de’ Tarocchi Che la carta de’ poracci è detta ROCCHI C’è n’omo co’ du’ cerchi intorno all’occhi così grandi che me parono farlocchi. La capoccia ha perso tutti li cernecchi e er cielo ce se specchia a tocchi a tocchi. Ar posto de le cosce c’ha li ciocchi e invece de li piedi du’ scaracchi. Ma a vorte, quanno soneno i rintocchi, da ruvidi se trasformano in barocchi. E allora so’ cavalli co’ li cocchi che sfileno dar cielo a mucchi a mucchi. Scansateve voi abili ne’ trucchi, e fate scampanà tutt’i battacchi. In questo monno schiavo de’ baiocchi a vorte nascon gemme dai pidocchi. Lo vedi quer pelato a scarabocchi? quarcuno l’accomuna ai Pinturicchi. Ma la zella nun è bona pe’ li ricchi ma pe’ noi, che se sentimo tutti brocchi. Alessandro
 

Leggi tutto l'articolo