Recensione del libro "Misery" di Stephen King

Uno scrittore. Un’ex infermiera. Un’eroina di libri rosa. Cosa mai possono avere in comune tra loro? È può mai un personaggio di fantasia condizionare e scandire le vite delle persone nella vita reale? Stephen King pensa di sì e la sua personale visione è riversata nell’ormai capolavoro di "Misery".
Il re dell’horror ci porta a scoprire cosa si nasconde dietro ad una pagina scritta, ad un pensiero distorto e ci mostra come la finzione possa condizione la realtà meglio dei fatti veri in questo libro che nasce da un fatto vero, anche se non così drammatico: lo scrittore infatti subì un incidente stradale che lo gli diede lo spunto per questo capolavoro.
Il protagonista è Paul Sheldon, affermato scrittore statunitense che deve la sua fama alla saga sentimentale di “Misery”dove si narrano le vicende amorose di una donna dell’ottocento. Nonostante debba a questi libri il suo successo, Sheldon odia profondamente la sua stessa eroina, ritenendola la causa del suo mancato affermarsi tra gli s...

Leggi tutto l'articolo