Regionali Sardegna, rinuncia Ines Pisano

(ANSA) – CAGLIARI, 18 GEN – La Sardegna perde uno degli otto candidati alla presidenza della Regione in vista delle elezioni del 24 febbraio.
A rinunciare è l’unica donna in corsa, la magistrata del Tar del Lazio Ines Pisano che aveva già presentato il contrassegno elettorale “Sardegna di Ines Pisano”.
E nell’abbandonare la corsa fa un endorsement al candidato del centrosinistra, Massimo Zedda.
“In bocca al lupo a tutti ma, in particolare, il mio incoraggiamento va a lui: pur nella recentissima conoscenza ho potuto apprezzare la mia stessa visione del futuro della Sardegna e l’onestà dell’uomo indisponibile a cedere a facili compromessi”.
Sui motivi della decisione presa: “Quando ho dato la mia disponibilità, ad animarmi erano due obiettivi: la possibilità di costruire un progetto innovativo ed alternativo alle vecchie logiche, ed unire il più possibile tutti coloro che si riconoscevano in una nuova idea di futuro per la Sardegna”.