Regione, "Dal governo nessuna bocciatura alla legge regionale sul piano di gestione dei rifiuti"

"Il governo non ha affatto bocciato al legge della Regione Abruzzo n.
45/2007 sul piano di gestione dei rifiuti, che e' gia' operativa e vigente, il ministero dell'Ambiente ha formulato delle osservazioni solo su tre articoli.
Si tratta di questioni interpretative che riguardano aspetti marginali e che, quindi, non inficiano......assolutamente la portata dell'impianto normativo".
Lo ha detto oggi l'assessore regionale all'Ambiente, Franco Caramanico, nel corso di un'apposita conferenza stampa tenuta insieme al dirigente del settore Franco Gerardini.
In primo luogo le eccezioni, e' stato spiegato, sono relative alle definizioni di 'isole ecologiche' e di 'centri di trasferenza'.
Secondo la Regione, infatti, le prime rientrano fra le modalita' di raccolta dei rifiuti, non costituiscono attivita' di stoccaggio e quindi si ritiene che non debbano essere autorizzate.
Di parere contrario il governo il quale, identifica le 'isole ecologiche' con le 'stazioni ecologiche' e non con i contenitori stradali di rifiuti.
"Un altro equivoco -ha spiegato Caramanico- riguarda i 'centri di trasferenza' che secondo l'interpretazione del governo si riferiscono ad attivita' legate allo smaltimento dei rifiuti e vanno autorizzate mentre la Regione Abruzzo li ha considerati aree all'interno dei servizi di igiene pubblica e quindi non soggetti ad autorizzazione".

Leggi tutto l'articolo