Regione Sardegna, concorsi e selezioni "pilotati" dalla politica

Ormai è noto a tutti alla Regione Sardegna come del resto a tutte le istituzioni cagliaritane, i concorsi, le selezioni, gli incentivi, i finanziamenti, i programmi e quant'altro è tutto “pilotato” dalla politica.
Si entra con la raccomandazione, entrano i parenti e i figli di chi già lavora nella pubblica amministrazione, vige ancora il nepotismo, la corruzione e il clientelismo il tutto senza nessun controllo da chi di dovere.
Chi non ha appoggi è destinato a morire in una città di fallimenti come Cagliari.
Vengono premiate le persone incapaci ma raccomandate o ben appoggiate e quelle che non si lamentano mai e accettano passivamente tutto, mentre chi si lamenta giustamente viene lentamente escluso tramite requisiti discriminatori sopratutto per età.
Questo è lo schifo della Regione Sardegna e delle istituzioni cagliaritane.

Leggi tutto l'articolo