Regione, in arrivo i tecnici...

Nn si sono fatte attendere le dichiarazioni del presidente Raffaele Lombardo che, a scanzo di equivoci ha evidenziato la composizione della formazione della prossima giunta : " Sarà fatta dagli uomini e dalle forze che sostengono questo governo ma sopratutto da tanti tecnici.
Chi non sta a sostenere il governo credo che non debba stare in giunta, non debbo, però, emettere sentenze io in materia -continua il presidente - anche a scanso di ulteriori polemiche”.
Così il governatore della Sicilia Raffaele Lombardo, stamattina, nella sede di Catania della Regione, impelagato in un nugolo di convegni e riunioni, ha comunicato alla stampa le sue intenzioni.
Sembra sereno Lombardo, convinto delle sue posizioni delle sue strategie programmatiche, ma sopratutto della sua nuova maggioranza .
" Abbiamo tempo fino al 31 del mese (spiega il governatore) per risistemare assessorati e dipartimenti, dal primo gennaio partirà la nuova rimodulazione dell’organizzazione degli uffici.
Interesse notevole lo si avra' dal confronto leale con il Pd sul programma da presentare ai siciliani, credendo in un comune percorso".
Sembrerebbe che dall' ultima seduta dell' Ars, dove Mpa e Pdl sicilia( Micciche')si siano trovati concordi nelle votazioni in aula e ne sia scaturito un nuovo tracciato con una nuova coalizione che lascerebbe fuori Lealisti e Udc naturalmente, confontandosi con la parte piu' moderata del Pd.
Domani a Palermo continueranno i lavori, sono attese ulteriori dichiarazioni.

Leggi tutto l'articolo