Renzi: 'Non faremo sconti' Affondo sulla ministra Trenta

“Il presidente Conte ha chiesto la fiducia al Senato.
Nel pomeriggio interverrò insieme a altri colleghi per dire perché voteremo contro.
Noi siamo #altracosa”, ha scritto su Twitter il senatore del Pd Matteo Renzi.
“Il presidente del consiglio dei ministri non avrà la nostra fiducia ma avrà sempre il nostro rispetto”, ha detto il senatore Pd Matteo Renzi nel suo intervento in Aula.
“Lei con il giuramento è anche il nostro premier, e noi la rispetteremo in questa aula e fuori da questa aula”, spiega.
“Voi non siete il bipolarismo di domani, voi siete la coalizione di oggi e di domani“.
E “altro che Terza Repubblica, continua la Prima”, ha detto ancora Renzi in Senato.
“‘Lo stato siamo noi?’.
Non sono d’accordo con la frase di Di Maio, perché è di Luigi XIV ed è vero che avete fatto la storia almeno 8 volte almeno in 89 giorni ma voi non siete lo Stato, siete il potere, siete l’establishment.
E non avete più alibi rispetto a ciò che c’è da fare.
Noi non vi faremo sconti”.
“Come primo atto, quando saranno costituite le commissioni, convocheremo la ministra della difesa” Elisabetta Trenta “al Copasir per chiarire dei punti che ella conosce“, ha detto Renzi nel suo intervento in Aula.