Renzi accelera sul nuovo partito: gruppi parlamentari autonomi prima della Leopolda

Presto i gruppi: ok il governo ma no ad alleanza strutturale, serve un «partito del Pil»
«Serve un partito del Pil, pro business e pro crescita, un partito che porti alta la bandiera delle riforme e che guardi anche ai tanti moderati che non vogliono seguire Forza Italia nell’abbraccio con il sovranista Matteo Salvini. Va benissimo il sostegno al governo Conte, ma noi non moriremo grillini». Le settimane che hanno portato alla formazione e alla messa in sicurezza del Conte 2, la cui strada è stata aperta proprio dal via libera di Matteo Renzi a un governo istituzionale con il M5s per arginare le velleità dei «pieni poteri» del leader leghista, non hanno fatto cambiare idea all’ex premier ed ex leader democratico. E nelle ultime ore il progetto di un partito autonomo dal Pd, a partire dai gruppi parlamentari, ha subito un’accelerazione: la dead line è la decima kermesse della Leopolda in agenda a Firenze dal 18 al 20 ottobre.
Naturalmente il sostegno al governo, che proprio ieri ha com...

Leggi tutto l'articolo